Fili di sospensione silhouette soft lift


"Il lifting della pausa pranzo"


Con il termine Silhouette Soft Lift vengono indicati i fili di sospensione di ultima concezione, utilizzati nella sospensione dei tessuti facciali ptosici, cioè scivolati verso il basso in seguito all'invecchiamento ed all'atrofia degli stessi.

La procedura consiste nel posizionamento di un numero variabile di speciali fili riassorbibili (in genere quattro sono sufficienti a trattare la maggior parte dei casi), che presentano dei coni di ancoraggio lungo il loro decorso.
I coni, agganciandosi ai tessuti profondi ed alla cute sovrastante, permettono il riposizionamento, in generale più alto e laterale, delle aree che si intende trattare, come la linea mandibolare antero-laterale, dove i tessuti scivolati frequentemente generano una deformità a bolla (marionette deformity), la regione malare e sottomalare, il collo.
Questi fili sono completamente riassorbibili, essendo costituiti da acido polilattico, che inoltre possiede delle capacità biorivitalizzanti stimolando la formazione di nuove fibre collagene.

Il trattamento è indolore, dura circa un'ora per entrambi i lati del viso e ha un ottimo effetto liftante in casi di lieve-moderato scivolamento dei tessuti facciali, sia per quanto riguarda il terzo superiore (fronte), sia il medio ed inferiore (regione zigomatica - sotto zigomatica e mandibolare)

I vantaggi di tale metodica sono la rapidità e la facilità di esecuzione, i tempi di recupero immediati, l'assenza di lividi ed ecchimosi (tanto da essersi meritato l'appellativo di lifting della pausa pranzo) ed La durata dell'effetto liftante è di circa 18 mesi, la procedura è ripetibile ed associabile alle terapie di medicina estetica tradizionali, che ne esaltano gli effetti.

I costi decisamente più contenuti rispetto ad una metodica equivalente chirurgica.

Foto prima-dopo gli interventi di chirurgia plastica estetica e ricostruttiva